Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Lombardia accelera nei pagamenti in agricoltura. Nel 2020 versiamo 106% del preventivato

"Un anticipo di 56.384.901,48 euro per 9.767 domande finanziabili per gli anticipi sulle domande di superficie del Psr (Programma di sviluppo rurale) che conferma l'attenzione, la presenza e la vicinanza della Regione Lombardia alle sue imprese agricole". Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia, Fabio Rolfi, commentando i dati dell'Organismo pagatore regionale (Opr) al 30 novembre.

"I numeri dell'Opr - ha sottolineato l'assessore - sono una certificazione del grande lavoro dell'Assessorato e di Regione Lombardia per sostenere gli sforzi delle aziende del settore primario. Un lavoro incessante e continuo che mira anche alla riduzione, con traguardo ottimale quello dell'azzeramento, della burocrazia".

Il dato dell'Opr si riferisce alle Misure 10 (pagamenti agro-climaticoambientali), 11 (agricoltura biologica), 12 (indennità aree natura), 13 (indennità compensativa aree di montagna) e 214 (pagamenti agroambientali).

Nel dettaglio, sulla Misura 10, pagamenti per 35.331.555,06 euro a fronte di 3.947 domande. Sulla Misura 11, invece, 1.068 domande e un importo pagato pari a 10.480.922,24 euro. Per la Misura 12, quindi, 21 domande con l'erogazione di 207.598,90 euro. Sulla Misura 13, 4.685 le domande che hanno ottenuto finanziamento dalla Regione e un pagamento pari a 10.334.467,50 euro.

La Misura 214, infine, vede il finanziamento di 46 domande con un pagamento di 30.357,78 euro.

"La velocizzazione decisa sui pagamenti del Psr - ha concluso Rolfi - consente di rispondere in maniera puntuale e precisa alle richieste delle aziende del settore primario. Le aziende agricole ci chiedono infatti di essere rapidi, di sburocratizzare il sistema e di essere concreti soprattutto in questo periodo di difficoltà legato al Covid-19. La Regione, quindi, si è mossa in anticipo su questi obiettivi. Ricordo infatti che contiamo, come Regione Lombardia, di liquidare ancora 30 milioni di euro di quota Feasr sul Psr prima del 31 dicembre 2020 arrivando così a circa il 106% di spesa su quanto preventivato per quest'anno".


© 2021 Fabio Rolfi Official Site
Joomla Extensions