Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Sanatoria immigrati inutile e dannosa. Aziende agricole assumono regolarmente

“L’unica campagna a cui serve la regolarizzazione di immigrati clandestini è quella ideologica del ministro Bellanova. Per l’agricoltura è un intervento inutile, anzi dannoso perché ha contribuito a descrivere gli agricoltori come degli schiavisti che sfruttano le persone. Un autogol per l’Italia. Le nostre imprese hanno bisogno di voucher e di semplificazione per l’assunzione di personale, non di ideologia”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi in merito alla regolarizzazione di immigrati irregolari. È infatti attivo da oggi il servizio Inps per la presentazione delle istanze.

“L’annuncio di questa maxi sanatoria ha avuto solo l’effetto di far aumentare in maniera sconsiderata gli sbarchi di immigrati. La regolarizzazione avrà effetto tra l’altro quando buona parte della vendemmia e della raccolta di ortofrutta sarà già terminata. Basta questo a palesare la scarsa conoscenza delle realtà agricole da parte di un ministro che si sta occupando più di immigrazione che di agricoltura” aggiunge Rolfi.

“Il plauso della Regione Lombardia va invece agli imprenditori agricoli che stanno assumendo tanti Lombardi rimasti senza lavoro in questi mesi di difficoltà. L’agricoltura può essere una grande opportunità professionale per tanti cittadini che hanno perso l’occupazione. In queste settimane ho visitato le aziende, a differenza del ministro Bellanova, e ho visto ex imprenditori, ex baristi, ex operai che hanno trovato un nuovo impiego in questo settore. Le associazioni di categoria hanno raccolto migliaia di curricula. Dobbiamo aiutare gli italiani, non regolarizzare clandestini” conclude l’assessore.


© 2020 Fabio Rolfi Official Site
Joomla Extensions