Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Agricoltura non è causa dei cambiamenti climatici. Il ministro difenda l’Italia

“È una proposta inaccettabile: vogliono far pagare all’agricoltura la colpa dei cambiamenti climatici”. Lo ha detto l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia Fabio Rolfi in merito alla proposta della presidenza finlandese Ue di riforma della politica agricola comune. La proposta prevede che gli Stati membri debbano assegnare una determinata quota della loro dotazione finanziaria Pac totale a obiettivi ambientali e legati al clima.

“La Politica agricola comune riguarda la competitività e il futuro delle aziende agricole, non è uno spot ambientalista. L’agricoltura non è responsabile dell’inquinamento, anzi è una delle soluzioni al problema” aggiunge Rolfi. La proposta sarà discussa a livello politico nel Consiglio Agricoltura in programma lunedì a Bruxelles.

“La Lombardia è la prima regione agricola d’Italia e chiediamo al ministro Bellanova di difendere la Pac come politica al servizio degli agricoltori. Chiediamo che in sede europea il nostro Paese prenda posizioni nette e unitarie contro una visione fuorviante del sistema agricolo. Le risorse devono essere funzionali alle esigenze di produzione agricola” conclude l’assessore lombardo.


© 2019 Fabio Rolfi Official Site
Joomla Extensions