Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Il governo ha tolto il bonus verde. Pd e Cinque stelle ecologisti solo a parole

“Il governo italiano si dimostra ecologista solo a parole. Togliere il bonus verde dalla Legge di Bilancio significa danneggiare pesantemente il comparto florovivaistico e le nostre città, dato il successo della misura. La sostenibilità ambientale si persegue con incentivi alle buone pratiche, non con tasse e divieti. La Regione Lombardia farà di tutto affinché questa agevolazione venga reinserita”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi della Regione Lombardia in merito alla proposta di Legge di Bilancio 2020 avanzata dal governo italiano, dove non viene citata la riconferma del bonus verde, ossia l’agevolazione che permette ai cittadini di riqualificare gli spazi verdi usufruendo della detrazione fiscale del 36%.

“Il governo contraddice se stesso: nel Decreto Clima di pochi giorni fa viene riconosciuta la capacità del verde di ripulire l’aria e riqualificare le nostre città, ora si tolgono le agevolazioni per il verde urbano. Per combattere i cambiamenti climatici dobbiamo fare azioni concrete, incentivare chi investe nel verde specialmente in città, non sparate ideologiche” aggiunge Rolfi. “Il bonus verde tra l’altro era un incentivo a dichiarare i pagamenti. Il governo che annuncia la lotta all’evasione fiscale ha fatto un autogol”.

Il valore della produzione florovivaistica in Lombardia è di 222 milioni di euro all'anno, il 9% del totale nazionale.  Nel 2017 in Lombardia risultano attive 6.762 imprese così suddivise a livello provinciale:

Bergamo 779

Brescia 896

Como 931

Cremona 203

Lecco 445

Lodi 99

Mantova 412

Milano 1.066

Monza B. 524

Pavia 338

Sondrio 117

Varese 952

Totale 6.762


© 2019 Fabio Rolfi Official Site
Joomla Extensions