Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Peste suina, bene intervento governo. Ora chiediamo tavolo nazionale per prevenire problemi

“La Lombardia accoglie con favore i risultati dell’azione del governo italiano in Sardegna in materia di contrasto alla diffusione della peste suina. Ora chiediamo al ministro della Salute Giulia Grillo di andare oltre per prevenire il problema in tutta Italia, istituendo un tavolo nazionale tra Governo e Regioni”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi. La peste suina africana è una malattia virale dei suini e dei cinghiali per la quale non esistono vaccini, né cure. Nel 2007, partendo dal Caucaso, si è diffusa rapidamente nei paesi della Federazione Russa e dal 2014 è presente in alcuni Paesi dell’Unione Europea.
 
“La Lombardia è una delle regioni più importanti d’Europa in materia suinicola. Se la peste suina arrivasse in Pianura Padana sarebbe un disastro. Per questo chiediamo al ministro di intensificare i controlli ai veicoli che trasportano suini e ai negozi etnici di origine est europea.È opportuno inoltre condividere un piano strategico con le nazioni confinanti per pensare a piani di eradicazione del cinghiale nelle zone di confine e attuare un contenimento più efficace all’interno del nostro Paese. Siamo disposti a collaborare e a portare le nostre buone azioni sul tavolo nazionale, partendo dal piano regionale lombardo di prevenzione. Serve una svolta per evitare di ritrovarci poi a rincorrere il problema ed è necessaria una azione istituzionale congiunta” conclude Rolfi.

Joomla Extensions