Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Ho incontrato i giornalisti bresciani per la conferenza stampa di fine anno. Brescia al centro dell’azione della Regione Lombardia

“La giunta Fontana ha dimostrato di non essere Milanocentrica, anzi a giudicare dagli investimenti e dalla progettualità direi che siamo più Bresciacentrici”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo all’Agricoltura che questa mattina ha incontrato i giornalisti bresciani per la conferenza stampa di fine anno.

 

“Abbiamo dato 6,5 milioni per la metropolitana di Brescia. Nessun altro bacino ha avuto uno stanziamento dedicato. Ora l’obiettivo per il 2019 è rendere strutturale il finanziamento rivedendo i criteri sui costi standard. Un tema su cui la politica bresciana deve fare sistema” ha dichiarato.

 

“Sulla Caffaro, è in corso di revisione l’accordo quadro. Rilancio la proposta del recupero sostenibile delle aree agricole nella zona sud. Se il Comune di Brescia, attraverso il commissario, si rende disponibile ad acquisire quelle aree, la Regione Lombardia è disposta a investire per realizzare il bosco urbano” aggiunge Rolfi.

 

“Abbiamo tutelato la bassa bresciana vietando in 62 comuni lo spandimento di fanghi nei campi. I fanghi vanno essiccati come si fa nel resto d’Europa, non smaltiti dove si producono prodotti agroalimentari. Ricordo inoltre che nonostante alcune critiche, il fattore di pressione non si è toccato e non si toccherà. Il territorio bresciano in materia di discariche ha già dato” prosegue l’assessore. “Basta fare gli ecologisti con inceneritori e discariche degli altri; ogni territorio smaltisca i propri”.

 

“Ho voluto fortemente inoltre che ci fosse un contributo regionale per il nascente corso di laurea in agraria dell’Università di Brescia. La regione ha stanziato 150.000 euro perché credo in questo progetto e nello sviluppo agricolo del nostro territorio anche in termini accademici”.

“Sul tema dell’autonomia, Brescia sarà vigile. - conclude Rolfi -.È una sfida di democrazia e di efficienza. Trattenere i nostri soldi e gestire le competenze significa offrire servizi migliori ai cittadini”.


Joomla Extensions