Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

A Mannheim con i produttori lombardi per il vertice dei Quattro motori dell’Europa

I "Quattro Motori dell'Europa" hanno condiviso questo pomeriggio al castello di Mannheim (Germania) un appello comune sullo sviluppo della politica sulla qualità dell'UE per i prodotti agricoli e alimentari nell’ambito della Politica Agricola Comune. Il documento è stato illustrato dai rappresentanti di Lombardia, Baden-Württemberg, Catalunya e Auvergne-Rhone Alpes in occasione del sesto Vertice del Gusto "Diversità Regionale - Motore della Cultura Alimentare Comune". Per la Regione Lombardia era presente Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi.

“Queste quattro regioni producono circa il 10% del Pil europeo. La nostra voce ha un peso significativo a livello continentale. Il documento che abbiamo adottato oggi segna una svolta nella difesa della distintivitá, della qualità e della sicurezza alimentare dei prodotti tipici regionali” ha dichiarato Rolfi.

L’appello è rivolto a una politica sostenibile sulla qualità per i prodotti agricoli e alimentari a livello regionale, nazionale e comunitario. I "Quattro Motori dell'Europa" concordano sul fatto che la forza e il futuro dell'Europa risiedano nelle diversità e nei punti in comune che caratterizzano le sue regioni. Il settore agroalimentare è caratterizzato da un’eccezionale ricchezza culturale e da tradizioni uniche nel loro genere che si riflettono in una varietà di cibi e prodotti agricoli tipici. Questi fattori costituiscono la base di valore aggiunto e di posti di lavoro, specialmente in ambito rurale.

“Chiediamo che questi principi si riflettano anche nella prossima Politica Agricola Comune. Questo contribuirà a offrire una prospettiva economica di successo per gli attori delle catene del valore corrispondenti” aggiunge Rolfi.

Al vertice del gusto di Mannheim erano presenti anche alcuni consorzi lombardi, che hanno potuto presentare i propri prodotti ai rappresentanti istituzionali delle altre regioni: Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina, AIPOL Soc. Agr. Coop-Associazione Interprovinciale Produttori Olivicoli Lombardi, Consorzio per la tutela del formaggio Silter, Consorzio per la tutela del Formaggio Grana Padano.
“Sto cercando di coinvolgere i produttori nelle iniziative internazionali. Promuovendo la distintività, la storia e la sicurezza alimentare dei prodotti lombardi non abbiamo rivali al mondo e possiamo garantire sostenibilità economica all’intero comparto” ha concluso Rolfi.


Joomla Extensions