Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Blog

Verde pubblico, stop ad appalti al massimo ribasso. Premiare la qualità

“Dopo una giornata di eventi meteorologici eccezionali, ci accorgiamo della fragilità del verde pubblico nelle nostre città. Questa è la conseguenza di appalti al massimo ribasso, di essenze arboree comprate all’estero inadatte al nostro contesto e addirittura di gestione del verde pubblico assegnata, per risparmiare, a volontari o associazioni di pensionati se non addirittura a gruppi di aspiranti profughi”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi in merito alla manutenzione del verde pubblico nelle città.

“La manutenzione del verde pubblico non è un hobby, ma una attività professionale che richiede esperienza e preparazione perché riguarda non solo l’arredo urbano, ma anche la sicurezza nelle nostre città. La Lombardia è la seconda regione florovivaistica d’Italia. Il comparto va sostenuto ed è fondamentale che i Comuni costituiscano bandi per assegnare i lavori secondo requisiti legati anche alla qualità e non solo all’aspetto economico. La Regione Lombardia continuerà a lavorare, nell’ambito del tavolo regionale sul florovivaismo, per definire uno schema di delibera che possa aiutare in tale senso gli enti locali” conclude Rolfi.


Joomla Extensions